Dragonball GT - CRITICHE E COMMENTI - Seconda parte


| Dragon Ball | Dragonball Z | Dragonball GT | Aggiungi ai Preferiti | Policy Privacy |



Torna alla home di Dragonballz
Goku nella sua versione Anime

 

Critiche / commenti su Dragon Ball GT

PSECONDA PARTE





I problemi e le inesattezze in Dragon Ball GT



Ora... qui sorgono almeno due errori o inesattezze, a nostro parere abbastanza gravi. La prima è proprio legata alla trasformazione in Super Saiyan di terzo livello... trasformazione che il giovane Saiyan utilizzerà svariate volte durante la serie di Dragon Ball GT. Durante la saga di Majin Buu, comunque, gli appassionati ricorderanno chiaramente che Son Goku aveva ricevuto un allenamento speciale dal Sommo Kaio Shin con il quale era riuscito ad ottenere una forza pari a quella del Super Saiyan di terzo livello senza, però, trasformarsi in questo guerriero anche perché la trasformazione in Super Saiyan di terzo livello era talmente tremenda a livello di sprigionamento di aura che avrebbe rischiato seriamente di sconvolgere per sempre gli equilibri delicati del pianeta Terra. In Dragon Ball GT, però, misteriosamente ed inspiegabilmente, Son Goku fa uso più e più volte della trasformazione in Super Saiyan di terzo livello. Altra inesattezza legata alla questione dei poteri limitati di Son Goku in versione bambino è quella che deriva dalla spiegazione di Trunks. Era necessario giustificare come mai Son Goku non riuscisse né a mantenere lo stadio di Super Saiyan di terzo livello, né tanto meno di fare uso del teletrasporto, e quindi Trunks spiegherà con chiarezza che Son Goku non può fare uso di nessuna delle tecniche che aveva iniziato ad usare solo quando era un adulto. Seguendo questa logica, però, il giovane saiyan non si sarebbe potuto trasformare in alcun modo in uno super saiyan (anche di primo livello) visto e considerato che la prima volta che Son Goku riuscì a farlo fu in occasione della saga di Freezer, sul pianeta Namek. E a proposito di questo, Dragon Ball GT pare essere usato anche come mezzo per cercare di “rattoppare” errori a dir poco grossolani riportati da Akira Toriyama in occasione della serie di Dragon Ball Z. Durante la saga di Freezer, di fatti, venne chiaramente detto che secondo la leggenda un unico guerriero Saiyan poteva, ogni mille anni, ambire a diventare un Super Saiyan. Seguendo questa semplice logica dato che Son Goku era stato capace di trasformarsi in Super Saiyan solo lui avrebbe potuto essere questo guerriero leggendario, mentre dopo poco tempo anche Vegeta, compagno e rivale del protagonista riesce a diventare un Super Saiyan seguito a ruota da Son Gohan (Trunks arriva già sulla Terra del Passato Super Saiyan) e poi da Goten e Trunks (del presente). Insomma... chiunque avesse sangue Saiyan pareva essere capace di trasformarsi in super saiyan invalidando, così, tutta la leggenda costruita durante la prima saga. Dragon Ball GT serve, per l'appunto, a sistemare questa grande inesattezza. Viene detto, di fatti, che la leggenda non si riferiva in alcun modo al super saiyan di primo livello. L'eroe leggendario era, di fatti, il super saiyan di quarto livello e di fatti solo Son Goku è in grado di trasformandosi in super saiyan di quarto livello in maniera naturale, mentre Vegeta è capace di farlo solamente attraverso l'uso del macchinario ingegnoso di sua moglie Bulma. Per moltissimi questa giustificazione, però, è risultata davvero troppo forzata. Sempre parlando di Super Saiyan di quarto livello, abbiamo nella serie di Dragon Ball GT almeno un'altra inesattezza ad esso legata. Come ben sappiamo, di fatti, in modo, tra le altre cose, molto realistico, quando un saiyan, posto alla luce dei raggi lunari, si trasformava in scimmione i suoi vestiti venivano irrimediabilmente strappati, lacerati e quindi distrutti. Nel momento stesso che questo guerriero saiyan tornava ad essere un normale essere umano, egli ripristinava la sua forma, ma rimaneva completamente nudo. L'ultimo esempio lampante lo abbiamo nella serie di Dragon Ball Z, quando Son Gohan si trasforma in uno scimmione e poi torna ad essere un bambino. Nella serie di Dragon Ball GT Son Goku si trasforma in uno scimmione ancora una volta (perché la sua coda era stata forzata a ricrescere), ma durante il processo riesce a riacquistare la ragione con il risultato che il suo corpo torna ad essere umano, ma stavolta, trasformato in super saiyan di quarto livello. Incredibilmente, però, stavolta il nostro eroe è completamente vestito dato che ha una specie di gilet, un paio di pantaloni ed un paio di stivali addosso (abbigliamento, tra le altre cose, che non aveva in precedenza). Sfortunatamente, però, questi non sono gli unici errori presenti all'interno della serie di Dragon Ball GT. Ad esempio, ne possiamo trovare almeno un paio proprio all'inizio dell'avventura. Durante le prime puntate Videl deve ricevere degli ospiti in casa, ma ritarda. Giustifica la sua azione sostenendo che fino a qualche minuto fa aveva punito duramente la sua figliola Pan per via del fatto che la sua stanza era un vero e proprio caos! Misteriosamente, però, dopo qualche minuto Pan ricompare sostenendo che era andata a farsi un giro per tutto il mondo volando sostenendo che si stava annoiando da morire. Nemmeno un super saiyan sfruttando la sua super velocità, potrebbe fare il giro del mondo in così pochi minuti quindi crediamo che in questo caso siamo di fronte ad una grandiosa svista. Un'altra svista è quella che è avvenuta al momento della partenza. Coem abbiamo già spiegato in precedenza, nella sezione della storia, inizialmente l'equipaggio della nave spaziale presente in Dragon Ball GT doveva essere composta da Son Goku, Trunks e Goten. Goten, comunque, per nulla interessato alla missione, dimostra grande superficialità e si mette a parlare al cellulare con alcune ragazze. Grazie a questo Pan riesce ad intrufolarsi dentro la navicella la quale parte senza che Son Goku e Trunks potessero riportarla a casa. Più in avanti, durante alcune missioni sullo spazio, i tre membri dell'equipaggio vestono delle tute interspaziali che erano state inserite in precedenza da Bulma dentro la navicella. Ciò che ci pare alquanto strano è il fatto che anche Pan, nonostante sia una infiltrata, ha una tuta interspaziale della sua misura che, per inciso, è completamente diversa da quella di Son Goku, suo nonno e Trunks.
Altra grandiosa inesattezza l'abbiamo quando il nostro gruppo raggiunge il pianeta chiamato M 2. Su quel pianeta forse qualcuno si ricorderà che Son Goku si scontrerà con un nemico abbastanza semplice da sconfiggere, ovvero il Capitano Lilde. Per aumentare un po' la tensione e la suspance, gli autori pensarono bene di sottolineare la potenza del nemico. Il protagonista Son Goku, di fatti, sosterrà che, nonostante la sua apparenza, il capitano Lilde era molto più potente e pericoloso dello stesso Majin Buu. Come molti sapranno di già, Son Goku, per poter sconfiggere quel pericoloso avversario aveva dovuto ricorrere alla trasformazione in Super Saiyan di terzo livello ed usare varie tecniche potentissime. Ora... sebbene ci siano degli anni di scarto tra Dragon Ball Z e Dragon Ball GT (anni che, per altro, sono vissuti in una relativa pace e quindi senza combattimenti seri tali da aumentare considerevolmente il livello di combattimento di un guerriero Saiyan) ci risulta un po' strano che nonostante ciò che è stato detto da Son Goku, quest'ultimo sia perfettamente in grado di mettere K O il capitano Lilde semplicemente trasformandosi in un super saiyan di primo livello e senza fare uso di tecniche particolarmente ricercate. Un'altra imperfezione forse di minore entità l'abbiamo nel momento stesso in cui vediamo Vegeta. In precedenza, per giustificare il fatto che sia Son Goku che Vegeta avessero i capelli dello stesso identico taglio venne detto che i saiyan di razza pura avevano lo stesso taglio di capelli per sempre, geneticamente. In parole povere, seguendo questa semplice logica nessun saiyan avrebbe mai potuto potuto possedere un taglio diverso da quello che aveva tenuto fino ad allora. Quando Vegeta si mostra per la prima volta nella serie di Dragon Ball GT, però, ha ha un taglio di capelli completamente diverso da quello a cui eravamo abituati. Il taglio originale viene, tra l'altro, ripristinato, in parte, a seguito della sua trasformazione in super saiyan di quarto livello. Ultima imperfezione non meno evidente, l'abbiamo, invece, in occasione dell'avventura nel Regno dei Morti e quindi quando Super C 17 giunge sul pianeta Terra. Abbiamo già detto nella sezione storia che Son Goku era stato momentaneamente bloccato dentro il Regno degli Inferi e che quando fa ritorno nel Regno dei Vivi si concentra per trovare subito Super C 17. Viene detto più che chiaramente che Son Goku si sta concentrando sull'aura che sprigiona lo stesso Super C 17. questa affermazione ci giunge abbastanza inaspettata, ma allo stesso tempo davvero inspiegabile. La ragione principale che ci porta a dire tutto ciò è che Super C 17 è formato da i due C 17. Sappiamo bene, anche dalla serie Z, non solo che i due esseri sono androidi (sono formati su base umana, ma sono comunque delle macchine), ma che proprio perché sono delle specie di robot, non possono in alcun modo sprigionare una aura loro. Questa loro caratteristica renderà estremamente difficile il loro ritrovamento nella serie di Dragon Ball Z, ma nella serie di Dragon Ball GT, Son Goku, senza nemmeno fare una piega, Son Goku sarà perfettamente in grado di localizzare l'androide semplicemente concentrandosi sulla sua presunta aura. Tutto ciò inficerà la regola dell'assenza di auree negli androidi fatta sapere in occasione di Dragon Ball Z. Un ultimo grandioso errore avviene verso la fine della serie di Dragon Ball GT. Come abbiamo già detto in precedenza, Son Goku, il protagonista, compie una fusione assieme a Vegeta per trasformarsi nell'imbattibile guerriero finale, ovvero Gogeta. Nella serie di Dragon Ball Z viene svelata per la prima volta la straordinaria tecnica della fusione e ne vengono spiegate anche le caratteristiche: la tecnica della fusione è in grado di fondere due corpi in uno solo dannatamente più forte e potente. Esiste, però, una piccola postilla a questa utile caratteristica, ovvero che i corpi in questione devono essere piuttosto simili tra loro nella loro relativa sostanza. Ad esempio, una donna non potrebbe mai fondersi assieme ad un uomo, un bambino non potrebbe mai compiere una fusione con un adulto. Secondo questa logica allora Son Goku non avrebbe mai potuto compiere una fusione con il compagno e rivale Vegeta. Qualcuno giunto a questo punto potrebbe anche obbiettare che Son Goku, nello stadio di Super Saiyan di quarto livello è un adulto, ma noi diciamo che la sostanza del giovane rimane sempre quella di un bambino. Se così non fosse stato allora la fusione non si sarebbe mantenuta per così poco tempo e questo proprio perché Son Goku, a differenza di Vegeta, era solo un bambino, sebbene da super saiyan di quarto livello avesse l'aspetto di un uomo. Anche questa caratteristica ci risulta essere davvero molto inspiegabile in quanto non siamo riusciti ancora a comprendere per quale strana ragione Son Goku in uno stadio come quello di super saiyan di terzo livello continui ad essere un semplice bambino, mentre con la trasformazione in super saiyan di quarto livello egli torna, ma solo in modo apparente, un adulto.








  Varie relative all'anime piu' amato di sempre  
 
  Sfere del Drago
 
 
 
 
 
 
  Draghi 1 - 2
 
 
 
 







| Policy Disclaimer | Mappa del sito | DB1 DB2 | DBZ1 Z2 Z3 Z4 | DBGT1 GT2 GT3 |
Copyright 2002-2013 Dragonball-Z.IT - Tutti i diritti Riservati