Dragonball GT - Capitolo 2


| Dragon Ball | Dragonball Z | Dragonball GT | Aggiungi ai Preferiti | Policy Privacy |



Torna alla home di Dragonballz
Goku nella sua versione Anime

 

Dragon Ball GT Capitolo 2



Il primo pianeta sul quale Trunks, Son Goku e Pan metteranno piede sarà Don Quia. La società su Don Quia è composta da tantissime strane creature, ma si basa praticamente sul capitalismo più sfrenato. Nel momento stesso in cui i tre arrivano sul pianeta allo scopo di acquistare il pezzo mancante della loro navicella, questi ultimi vengono letteralmente travolti da una marea di negozianti impazziti, desiderosi di voler vendere loro la mercanzia più preziosa. Sfiancati dal mercato troppo confusionario, i tre decidono di alloggiare in in albergo, ma ben presto scopriranno che tutto quanto presente nella loro stanza è a pagamento: l'acqua, la TV, gli orologi, i servizi, i letti, le poltrone, le sedie... tutto!

I ragazzi fuggono perché senza soldi a sufficienza per poter pagare tutto quanto. Si rifugeranno in una casa molto povera di una altrettanto povera famiglia che spiegherà loro quanto sia dura la vita su Don Quia. Il perfido regnante del pianeta, Don Kia, di fatti, è un vero e proprio tiranno che tassa fino allo stremo i suoi sudditi. Se quest'ultimi non hanno i soldi per pagare la casa viene loro tolta ed è esattamente ciò che accadrà di lì a poco. Decisi a riprendersi la navicella a loro sottratta in precedenza, i nostri tre coraggiosi eroi, Trunks, Son Goku e Pan, si introdurranno nel palazzo del perfido Don Kia e sconfiggeranno sia lui che tutta la sua armata recuperando anche una sfera che si trovava giusto appunto proprio su quel pianeta.

I nostri tre coraggiosi eroi, Trunks, Son Goku e Pan riusciranno anche nel difficile intento di riportare la pace e la tranquillità su Don Quia, lasciando immediatamente il pianeta pronti per una nuova avventura! Il pianeta successivo non è alto che un mondo di giganti (tutto è enorme: sia gli abitanti che le piante). I nostri eroi da prima verranno rapiti dalla bellezza del luogo (Pan farà finta di essere una splendida farfalla posandosi sui fiori), ma poi inizieranno subito le ricerche della seconda sfera del drago che pare essere nel corpo di un gigante tremendamente forte e potente. Questo gigante oltre ad essere devastante, è una vera furia, tanto che spacca qualsiasi cosa trova. Ben presto il protagonista, Son Goku, scoprirà che la rabbia del gigante non era provocata da una sua indole cattiva, ma piuttosto dal fatto che quest'ultimo avesse conficcato in un dente la sfera del drago! Son Goku entrerà nella bocca del gigante, gli caverà il dente e recupererà così la sua sfera. In questo modo, tra l'altro, il gigante ritroverà la pace dei sensi grazie alla scomparsa del suo dolore ai denti. I nostri tre coraggiosi eroi, Trunks, Son Goku e Pan partono, così, alla volta del terzo pianeta dove troveranno la terza sfera del drago. Il problema è che dopo poco tale sfera verrà loro sottratta da una banda di piccoli criminali locali capitanata da un cero Mochi Mochi. Questo tipo davvero poco raccomandabile non è molto forte e quindi non costituisce, di base, un notevole problema per Son Goku, Trunks e Pan, però possiede allo stesso tempo un potere nascosto, ma allo stesso tempo davvero inquietante, un potere che gli consente, di fatti, di trasformare chiunque in bambole. Ciascuna bambola, di fatti, servirà al folle criminale per riportare sul suo pianeta un essere a dir poco tremendo di nome Ruudo (Dio Ruudo, per essere più precisi) che egli non fa che adorare. Durante gli scontri, purtroppo, Pan viene colpita e viene trasformata lei stessa in una bambola e poi buttata nel contenitore delle offerte. Son Goku e Trunks, quindi, decisi a vendicare la povera Pan, decidono di combattere contro Mochi Mochi per poterlo, quindi, sconfiggere. I due ragazzi, rimangono nel loro stadio naturale perché pensano che Mochi Mochi sia un avversario poco potente, mentre invece, molto presto si dovranno ricredere anche perché Mochi Mochi dimostra loro di avere un potere ancora più forte, ovvero quello di comandare a bacchetta la terra, evocando rocce pronte per essere scagliate pericolosamente contro di loro.

Son Goku e Trunks, perciò, decidono di passare alle maniere pesanti, trasformandosi, entrambi, in Super Saiyan. Solo in questo modo, di fatti, Son Goku e Trunks avranno l'occasione di avere ragione su Mochi Mochi. Tutto pare essersi risolto se non che si scoprirà ben presto che Mochi Mochi aveva visto il suo desiderio più grande avverarsi in quanto il Dio Ruudo era stato comunque riportato alla vita sul suo pianeta ed ora era pronto a distruggere chiunque anche solo osasse ostacolarlo! Se Mochi Mochi era un avversario relativamente semplice, la stessa cosa non poteva essere detta del Dio Ruudo il quale si dimostra immediatamente essere un nemico estremamente forte e pericoloso in quanto egli trae tutta la sua grandiosa energia da tutte le persone costrette all'interno del suo corpo (che poi erano le stesse persone che erano state trasformate in precedenza da Mochi Mochi in bambole). Nello stesso frangente di tempo si viene a sapere che il Dio Ruudo non era in verità un Dio, ma più semplicemente una invenzione dello scienziato pazzo Myuu. L'unico modo per sconfiggere il Dio Ruudo, reso ancora più potente dall'acquisizione della giovane Pan all'interno del suo corpo, è solo quello di colpirlo al cuore sia dall'interno che dall'esterno. Per una ragione che ancora ci sfugge, Pan, come pure tutti coloro i quali erano stati trasformati in bambole, all'interno del corpo del Dio Ruudo è di nuovo in forma umana ed è quindi perfettamente in grado di lottare. Dall'interno la ragazza ordina al nonno di coordinarsi con lei al fine di lanciare una potente onda energetica congiunta, ma l'impresa non è affatto semplice in quanto Son Goku, non sapendo contare molto bene, non va mai a ritmo con la sua nipotina. Alla fine quest'ultima trova un geniale espediente per far sì che il nonno si coordinasse con lei e il Dio Ruudo, così, colpito da entrambe le parti nel suo cuore, viene sconfitto e poi muore permettendo, così, ai tre giovani eroi, Son Goku, Trunks e Pan non solo di salvare quello strano pianeta, ma anche di recuperare la terza sfera, così tanto agognata e desiderata.

Il quarto pianeta sul quale i nostri tre coraggiosi eroi, Trunks, Son Goku e Pan mettono piede è completamente ricoperto di sabbia e di deserti. Il caldo è a dir poco soffocante e sia Son Goku che Trunks non riescono quasi a respirare. Nel frattempo Pan, sentendosi un peso per i due giovani (anche in relazione a quello che le era capitato sul pianeta precedente – vedi l'avventura delle bambole) decide di mettersi in viaggio completamente da sola tra le lande desolate, pur di dimostrare a tutti che anche lei era capace di fare qualcosa. Munita di radar cerca sfere la ragazza riesce a localizzare la quarta sfera del drago e raggiunge ben presto la sua ubicazione, però dovrà presto fare fronte ad un grande problema, ovvero una creatura spaventosa. Alla fine, però, la ragazza avrà la meglio e non solo! Troverà sul pianeta abbandonato anche un nuovo amico, ovvero un robottino molto carino di nome Gill, capace di muoversi, e parlare. Il problema è che Gill si mangerà l'unico radar cerca sfere del gruppo, ma fortunatamente subito dopo si scoprirà che Gill, mangiando il radar cerca sfere aveva acquisito automaticamente le funzioni dello stesso apparecchio diventando esso stesso un radar cerca sfere! Sebbene i tre fossero dubbiosi sul fatto di portarsi dietro Gill, a causa di questo, saranno praticamente costretti, ripartendo, così, per il successivo pianeta.








  Varie relative all'anime piu' amato di sempre  
 
  Sfere del Drago
 
 
 
 
 
 
  Draghi 1 - 2
 
 
 
 







| Policy Disclaimer | Mappa del sito | DB1 DB2 | DBZ1 Z2 Z3 Z4 | DBGT1 GT2 GT3 |
Copyright 2002-2013 Dragonball-Z.IT - Tutti i diritti Riservati