Introduzione al mito di Dragon Ball GT


| Dragon Ball | Dragonball Z | Dragonball GT | Aggiungi ai Preferiti | Policy Privacy |



Torna alla home di Dragonballz
Goku nella sua versione Anime

 

Dragon Ball GT Introduzione


Dragon Ball GT... siamo tutti qui, non c'è un drago più drago di così.
E' in questo modo che la sigla iniziale italiana del cartone animato che ci apprestiamo a recensire ci vuole presentare l'ultima serie di quella che si può dire essere la saga più fortunata e conosciuta di tutti i tempi. In realtà, se si volesse essere un po' pignoli e soprattutto molto puristi la vera saga finale è stata quella che si è avuta in occasione dell'avventura con Majin Bu (durante Dragon Ball Z), di fatti forse non tutti sanno che la serie di Dragon Ball GT non è un prodotto del genio di Akira Toriyama, autore della prima serie di Dragon Ball, come pure della seconda serie di Dragon Ball, ovvero Dragon Ball Z. La serie di Dragon Ball GT, comunque sua, è nata presso gli studi della Toei Animation che ne ha curato, per altro anche la produzione.

I disegni presenti in Dragon Ball GT, invece, sono ad opera dello Studio Bird ed in parte anche di Akira Toriyama stesso. Quest'ultimo ha più volte dichiarato di non riconoscere in alcun modo la serie di Dragon Ball GT come sua personale creatura tanto che a volte si è parlato di “rinnegamento” della stessa da parte del disegnatore; questo, però, non significa necessariamente che Akira Toriyama sia stato del tutto estraneo al progetto in quanto, come abbiamo detto poco prima, egli ha curato alcuni disegni. Per esempio, il concetto grafico del robot Gill, come pure la trasformazione in Super Sayan di quarto livello da parte di Son Goku, sono creazioni personali di Akira Toriyama il quale, per altro, ha anche curato il concetto grafico di tutti i personaggi che si possono vedere durante la serie.

Per questa stessa ragione, dunque di Dragon Ball GT non esiste praticamente una versione cartacea in manga (fumetto giapponese) proprio perché si tratta di una serie voluta, forse a scopo puramente commerciale, dalla Toei Animation che voleva probabilmente sfruttare la notorietà delle due precedenti opere. Nonostante questo, però, di Dragon Ball GT esiste qualcosa di cartaceo. Svariati anni fa, di fatti, Akira Toriyama pubblicò alcuni story board relativi alla serie di Dragon Ball GT. Tali story board, colorati e molto curati, sono stati tradotti e localizzati in moltissime lingue, tra le quali anche l'italiano (esiste una versione nostrana del libro che vi suggeriamo caldamente di acquistare se siete fan sfegatati della serie!). sulla serie di Dragon Ball GT si sono oltretutto accesi parecchi dibattiti soprattutto in merito al significato del termine G T. Esistono più o meno due scuole di pensiero: la prima ipotizza che G T stia per Son Goku e Trunks, le iniziali dei nomi dei personaggi più rilevanti all'interno della serie in quanto Son Goku è il protagonista indiscusso, mentre il personaggio di Trunks (del presente) viene enormemente approfondito tanto che in moltissime occasioni il ragazzo sarà un elemento chiave per la risoluzione dei problemi che i nostri eroi dovranno affrontare nel corso delle vicende.

La seconda linea di pensiero, invece, ipotizza che G T stia per Grand Tour, ovvero il viaggio inter spaziale che i nostri giovani combattenti dovranno affrontare al fine di recuperare tutte le sfere del drago e salvare, quindi, la Terra da un incombente disastro. Va detto, comunque, che il viaggio inter spaziale non copre tutte le puntate di Dragon Ball GT in quanto solo parte del suddetto cartone animato è ambientato nelle galassie più profonde, mentre l'altro (quello finale), vede come palcoscenico quello terrestre al quale ci siamo, per altro, abituati, dopo la saga degli androidi, del Cell e del Cell Game e poi ancora dopo la saga del terribile Majin Bu.

Per questa stessa ragione, dunque, crediamo che più verosimilmente si possa ipotizzare che G T stia per Son Goku Trunks anche se, però, ripetiamolo, si tratta solo di pure speculazioni visto e considerato che né la Toei Animation, né tanto meno l'autore del fumetto originale, ovvero Akira Toriyama hanno mai specificato per cosa G T stasse né hanno fatto sapere al loro fedele pubblico quale di queste due linee di pensiero fosse vera (ammesso e presupposto che una delle due lo sia effettivamente!). Date tutte queste premesse vediamo brevemente di analizzare la storia di Dragon Ball GT per poi fare una piccola critica sui vari aspetti del cartone animato che, speriamo, possano esservi utili.








  Varie relative all'anime piu' amato di sempre  
 
  Sfere del Drago
 
 
 
 
 
 
  Draghi 1 - 2
 
 
 
 







| Policy Disclaimer | Mappa del sito | DB1 DB2 | DBZ1 Z2 Z3 Z4 | DBGT1 GT2 GT3 |
Copyright 2002-2013 Dragonball-Z.IT - Tutti i diritti Riservati