Dragonball - Commenti e Critica - Capitolo 2


| Dragon Ball | Dragonball Z | Dragonball GT | Aggiungi ai Preferiti | Policy Privacy |



Torna alla home di Dragonballz
Goku nella sua versione Anime

 

Commenti e Critica - 2




2- La Terra secondo Akira Toriyama

- Capitolo 2: Il mondo di Dragon Ball, l'evoluzione del protagonista e molto altro ancora!

Se pur piuttosto semplicistico, il mondo di Dragon Ball (Sfera del Drago in una traduzione fedele in italiano) è davvero molto particolare e variopinto. Tutte le vicende di Son Goku & company si svolgono sulla Terra, ma essa non è quella che conosciamo tutti... si tratta di un pianeta terra assolutamente alternativo tanto che non esiste nessun continente realmente esistente. Si tratta, dunque, di una specie di mondo parallelo composto da un unico grande continente ed una infinità di piccole isole tutte attorno ad esso. La conformazione geologica, dunque, non è in alcun modo ricercata (e non lo sarà nemmeno quella di Namek che è composta praticamente solo da isole se pur di diversa dimensione e forma), però pare subito funzionare.

Tale super continente terrestre, ad ogni modo, è a sua volta diviso "politicamente" in quattro regioni: la ragione del sud, la regione dell'est, la regione del nord, la regione dell'ovest. Da notare che questa suddivisione, altrettanto semplicistica dal momento che non implica nient'altro, è comunque basata su una delle tante leggende mitologiche giapponesi nelle quali spesso e volentieri il regno veniva suddiviso, per l'appunto, in quattro continenti differenti con altrettanti regnanti e divinità ad esse connesse (vedi il Dio Suzaku, la fenice, guardiano del regno del sud). Pur non essendo presente la componente mitologica, Akira Toriyama dimostra nuovamente di conoscere le tradizioni folkloristiche del proprio paese. Tutti e quattro i paesi, a differenza della leggenda, non sono dominati in alcun modo da quattro regnanti, ma sono tutti e quattro dominati da un unico presidente del mondo. Anche tale scelta è stata reputata molto semplicistica, ma comunque di certo l'elemento politico o sociale non è certo al centro dell'attenzione nell'immaginario di Akira Toriyama il quale preferisce predisporre un mondo facile da gestire proprio per permettere che i vari personaggi possano in esso lottare liberamente. Tutte le terre del nostro pianeta alternativo sono divise tra varie città che possono essere estremamente tecnologiche con tanto di case a cupola e auto a propulsione, e villaggi che paiono essere uscite adesso dal medioevo.

Esistono anche insediamenti umani di tipo indiano e comunque non occidentale qua e là per la terra. Possiamo notare anche regioni nevose come pure regioni completamente desertiche. Ad ogni modo viaggiare nel mondo di Dragon Ball è davvero molto semplice perché le persone possono usare mezzi di locomozione molto rapidi e veloci che vengono riposti comodamente nelle capsule, di invenzione del padre di Bulma il quale è diventato famosissimo grazie ad esse. Tra una città e l'altra abbiamo numerosi spazi letteralmente vuoti che possono essere pianure disabitate, deserti, montagne o persino foreste. In queste zone abitano tantissimi animali e bestie feroci tra le quali abbiamo anche sanguinosi e violenti dinosauri di tutti i tipi che a quanto pare non si sono istinti. Questi dinosauri dominano nei loro spazi e varie volte mettono in difficoltà i nostri giovani eroi, però non attaccano mai gli insediamenti umani e quindi possiamo dire che tra dinosauri e uomini nel mondo di Dragon Ball abbiamo una buona convivenza.

Un'altra particolarità del mondo di Dragon Ball è il fatto stesso che il pianeta Terra non è abitato solo da esseri umani, ma anche da moltissimi esseri strani, con pelli di vari colori e anche orecchi a punta (vedi Pilaf che ha le orecchie a punta e la pelle bluastra), ma non solo! Abbiamo anche numerose creature che assomigliano a coboldi (uomini cane)... ad esempio, prima dell'insediamento di Mr Satan, il presidente del mondo era un uomo cane con tanto di occhiali! La presenza di questi esseri strani pare essere normalissima e queste creature sono ritenute essere a tutti gli effetti dei terrestri. Esseri strani li possiamo vedere anche tra le stesse schiere di Son Goku, di fatti il migliore amico del protagonista, Crilin, non ha il naso (non abbiamo mai saputo come respira), mentre Tenshinan possiede un terzo occhio sulla sua testa... non parliamo poi, di Jaozi che pare una sorta di bambino bambola che non cresce praticamente mai.


E che dire di Mr Popo? Fortunatamente, però, pare che tra un popolo e l'altro non vi siano guerre. Le uniche guerre che vengono provocate all'interno del mondo di Dragon Ball vengono tutte innescate dagli alieni di turno, da invasori, da conquistatori o comunque da esseri solitamente "esterni" alla normale popolazione locale. Tra tutte queste stranezze ce n'è un'altra... ben più grande e quindi perno di tutta quanta la vicenda... sul pianeta Terra, di fatti, esistono sette sfere del drago che, una volta riunite nello stesso punto possono permettere l'evocazione di una creatura dai poteri infiniti, ovvero il Drago Shen Rong. Grazie a queste sfere e al Drago è possibile esprimere un desiderio qualsiasi. A causa di ciò, comunque sia, ci saranno non pochi problemi dal momento che moltissimi "cattivi di turno" tenteranno con tutti i mezzi possibili (leciti e non) di accaparrarsi le sette sfere del drago. E' questo, poi, il perno sul quale gira tutta la vicenda di Dragon Ball.


Per fortuna che il protagonista di Dragon Ball, lo straordinario piccolo combattente Son Goku, è sempre pronto a difendere i deboli e gli indifesi oltre che a tutelare le sette sfere del drago, utilzzando i desideri sempre e solo per scopi nobili, come resuscitare delle persone innocenti spesso e volentieri uccise nel tentativo di difendere la pace. Son Goku, ad ogni modo, non è certo un bambino normale, come tutti gli altri. Rimasto orfano fin da piccolo, ha dovuto barcamenarsi da solo a vivere su delle aspre montagne procacciandosi il cibo da solo esattamente come se fosse un animaletto selvatico. Il nostro eroe è dotato da una potenza fisica senza pari oltre che a una agilità assurda. Grazie a tutte questi doti egli riuscirà in tempi brevissimi prima a superare il suo migliore amico Crilin, poi il suo stesso maestro, il genio delle tartarughe di mare Muten e poi ancora tutti quanti i nemici che gli si pareranno davanti. Anche affrontando delle dolorose sconfitte, Son Goku saprà sempre rialzarsi e riuscire a risorgere esattamente come l'araba fenice: egli, di fatti, sarà in grado di migliorarsi ancora e ancora affrontando numerosi allenamenti sotto esseri superiori come il Saggio Balzaar o il Supremo o Dio del pianeta Terra. E così il viaggio di Son Goku non sarà solo di crescita fisica, ma anche psicologica, raggiungendo una forza interiore senza pari. Ricordiamo che il mondo dei manga e degli anime è pieno zeppo di ragazzi dai grandiosi poteri che devono compiere il loro viaggio personale per diventare i migliori in assoluto. La formula, a distanza di tanto tempo, funziona ancora e di fatti viene ricalcata in pieno da prodotti più recenti come, ad esempio, la stessa serie di Naruto.

Diciamo che Son Goku, con la sua crescita infinita (iniziata da quando era solo un bambino e finita quando era un uomo di circa cinquanta anni - anche se graficamente sembrava sempre un ragazzo), ha gettato le basi delle serie lunghe shounen che prevedono che il protagonista proceda a passi molto corti affrontando sempre nemici diversi e situazioni estreme.
La fortuna di questa serie, dunque, è stata grandiosa perché l'autore, Akira Toriyama, ha saputo premere i "pulsanti giusti", ovvero quelli dell'avventura disincantata di un bambino che affronta per la prima volta il mondo e le realtà della vita, e quelli dei combattimenti all'ultimo sangue che già erano stati molto graditi dal pubblico maschile in produzioni precedenti. Questo mix ha saputo plasmare un prodotto finale che soddisfava l'esigenza di molti. Anche la trasposizione in anime è stata davvero ottima, supportata anche da una buonissima colonna sonora e da dei temi di apertura e di chiusura piuttosto orecchiabili - peccato che siano rimasti più o meno lo gli stessi per tutto il corso di questo anime. Apprezzabile il tema di apertura, Maka Fushigi Adventure e il suo relativo testo.


La caratterizzazione dei personaggi comprimari è piuttosto buona anche se purtroppo sono stati tutti piuttosto costretti all'ombra del protagonista Son Goku il quale è l'unico elemento risolutivo delle battaglie. Questo grave difetto verrà piuttosto appianato in occasione della serie di Dragon Ball Z con l'avvento del principe dei Saiyan, Vegeta il quale riuscirà a rimanere più o meno agli stessi identici livelli del protagonista tenendogli spesso testa, anche se rimanendo sempre ad un gradino più basso di lui.

Dal momento che le battaglie in Dragon Ball (la prima serie) non sono così tanto lunghe ed estenuanti come nella serie di Dragon Ball Z nella quale assumono un ruolo assolutamente predominante, possiamo dire che Dragon Ball rappresenta la serie più variegata e variopinta di generi: abbiamo una buona dose di avventura, di comicità, di episodi scollegati alla trama principale, ma ugualmente apprezzabili come quelli dei tornei di arti marziali di Tenkaichi oltre che a un numero assolutamente enorme di vicende, personaggi e situazioni che si susseguono piuttosto rapidamente impedendo, quindi, che lo spettatore si annoi o comunque si esasperi. Noi crediamo che Dragon Ball nella sua prima serie, abbia dato il meglio di se'. Akira Toriyama si è saputo tenere ad alti livelli qualitativi anche con la saga di Freezer (e Saiyan) - la prima della seconda serie di Dragon Ball Z, però purtroppo, dopo di essa abbiamo avuto un lento, ma irrefrenabile declino che ha portato le sette sfere del drago ad un ruolo assolutamente marginale. Per ulteriori informazioni riguardanti le sette sfere del drago, le altre serie e molto altro ancora vi chiediamo cortesemente di fare riferimento al nostro sito!


Vai al capitolo 1 dei Commenti / Critica








  Varie relative all'anime piu' amato di sempre  
 
  Sfere del Drago
 
 
 
 
 
 
  Draghi 1 - 2
 
 
 
 







| Policy Disclaimer | Mappa del sito | DB1 DB2 | DBZ1 Z2 Z3 Z4 | DBGT1 GT2 GT3 |
Copyright 2002-2013 Dragonball-Z.IT - Tutti i diritti Riservati