Dragonball - Commenti e Critica - Capitolo 1


| Dragon Ball | Dragonball Z | Dragonball GT | Aggiungi ai Preferiti | Policy Privacy |



Torna alla home di Dragonballz
Goku nella sua versione Anime

 

Commenti e Critica - 1






1- La fortuna di Dragon Ball nel mondo


- Capitolo 1: Informazioni generiche su Dragon Ball

Allo stato attuale delle cose, Dragon Ball è di certo una serie favolosa ed ancora apprezzata dal grande pubblico. Oltre a questo possiamo dire con assoluta certezza che Dragon Ball è di certo una serie ritenuta essere internazionale nella misura in cui essa stessa è stata trasposta in tantissime differenti nazioni al mondo. Ormai Dragon Ball è un fenomeno ed in pochi non lo conoscono o non sanno chi sia il mitico Son Goku. Le ragioni di questo fantasmagorico successo probabilmente devono essere ricercate nelle scelte, a nostro parere a dir poco geniali dell'autore Akira Toriyama. Per prima cosa questo mangaka, pur presentando una main plot (storia principale) legata alla ricerca delle sette sfere del drago, è stato perfettamente in grado di allontanare le vicende da questa storia principale, accantonandola in varie riprese, dando più spazio all'altro elemento principale di Dragon Ball, ovvero i combattimenti.

L'elemento della lotta diventa assolutamente principale nella seconda serie di Dragon Ball, ovvero Dragon Ball Z (per ulteriori informazioni a riguardo vi chiediamo cortesemente di far riferimento al nostro sito). In tal modo Dragon Ball riusciva ad intrecciare armonicamente lotte all'ultimo sangue con l'elemento dell'avventura. Le lotte, poi, spesso duravano parecchie puntate diventando a dir poco epiche e emozionando non poco il pubblico. Un altro elemento di grande successo che determinò la fama di Dragon Ball è che il personaggio principale ed i suoi amici, durante il corso di tutti e quaranta due volume, avevano modo non solo di maturare psicologicamente, ma anche di crescere, tanto che alla fine Son Goku diventerà addirittura nonno al termine della seconda serie di Dragon Ball, ovvero Dragon Ball Z quando suo figlio Son Gohan e la sua compagna Videl, avranno una bella bambina che chiameranno Pan.

Questa evoluzione era assolutamente un elemento nuovo ed unico che non era stato visto da nessuna parte sino a quel momento e rappresentava, quindi, una grandissima novità. Per questa stessa ragione, dunque, il fumetto è diventato uno dei più apprezzati e amati, ma anche uno dei più longevi perché a distanza di oltre venti anni conta ancora tantissimi fan (si parla di milioni di persone) che hanno creato infinite pagine web, comunità, forum, associazioni e fan club dedicati a questa grandiosa serie che mira a mostrarci il cammino del nostro eroe Son Goku nel tentativo di diventare il combattente più forte di tutto quanto l'universo.

Allo stato attuale delle cose, Dragon Ball è conosciuto ed apprezzato in moltissime nazioni del mondo tra le quali, gli stati uniti di America, Hong Kong, la Cina, l'Italia, la Francia, la Grecia, la Spagna, la Corea del Sud, la Thailandia, l'Australia, l'Indonesia, il Belgio, il Canada e moltissimi altri. In tutti questi stati Dragon Ball non solo è conosciuto, ma è stato ampiamente pubblicato, localizzato e distribuito dalle case editrici locali. La fama di questa serie, dunque, non ha davvero alcun tipo di limite anche perché del manga, come abbiamo già detto in precedenza, abbiamo anche una lunghissima (oserremmo dire infinita) serie televisiva in cartone animato trasmessa davvero ogni dove, divisia in tre serie ciascuna di esse comprendente altrettante saghe.

La prima serie, dalla quale potete leggere, per altro, la recensione relativa alla storia, si intitola Dragon Ball, per l'appunto e copre la prima parte del fumetto fino alla fine del torneo di arti marziali di Tenkaichi nella sua edizione numero venti tre. Già solo questa serie è composta da ben cento cinquanta tre puntate! Nella serie di Dragon Ball Z troviamo, invece, la bellezza di tre saghe più grandi di quelle proposte nella prima serie, anch'esse tutte quante trasmesse in televisione. La prima saga, quella di Freezer (e saiyan), conta ben cento e uno puntate, la seconda, quella di Cell (e androidi) conta ottanta sette puntate, mentre l'ultima, quella di Majin Buu conta novanta due puntate per un totale di ben duecento ottanta episodi! Come se non bastasse, poi abbiamo anche la terza serie, quella di Dragon Ball GT, con i suoi "miseri" sessanta quattro episodi.

In tutte queste puntate, comunque, il protagonista Son Goku compie numerose evoluzioni psico-fisiche fino a raggiungere i cinquanta anni di età. Sfortunatamente qui in Italia la censura è andata a colpire non solo il fumetto, ma anche la serie in cartone animato. La prima serie, di fatti, aveva numerosi riferimenti al .... (vedi il genio delle tartarughe di mare, Muten, che non desiderava altro che vedere le mutandine e le tette delle ragazze!) e per questa stessa ragione fu chiesto di tagliare tutte queste scene. In realtà tali passaggi non erano molto maliziosi, ma lo diventavano per pura coincidenza (ad esempio quando Bulma alza il suo vestito per mostrare le mutandine al vecchio maestro di arti marziali senza sapere che Son Goku gliele aveva tolte la sera prima per scoprire che le femmine non hanno il .....!).

Nonostante questo la serie fu pesantemente censurata qui in Italia, di modo da renderla un prodotto per bambini (quando in Giappone Dragon Ball è sempre stata una serie per ragazzi...). L'anime qui in Italia ha riscosso comunque un grandioso successo tanto che è stato replicato un'infinità di volte da Italia uno, nota emittente privata nostrana. Un altro piccolo, ma a nostro parere, interessante appunto è il fatto stesso che l'anime di Dragon Ball ha saputo essere piuttosto "unica", presentando degli episodi di carattere prettamente secondario che non sono stati in alcun modo ottemperati nella versione cartacea in fumetto. In particolar modo nella seconda serie di Dragon Ball, Dragon Ball Z, abbiamo numerosi stacchi dedicati a questo o a quell'altro personaggio atti ad allentare la tensione tra un combattimento e l'altro.

Il problema è che questi stacchetti sono stati inseriti in gran numero, molto probabilmente per via del fatto che si voleva allungare il numero delle puntate, e così questi simpatici diversivi si sono trasformati mano mano in fastidiosi "filler" (ovvero riempitivi senza alcun senso). Un eccezione a questo, l'abbiamo, però con la mini saga di Garlic Junior, esistente unicamente nella versione in cartone animato. Questa serie di puntate è risultata essere piuttosto gradevole proprio perché aveva una struttura ben supportata da numerosi combattimenti nei quali mancava il grande nome di Son Goku (combattevano, di fatti, solo Junior Piccolo, Son Gohan e Crilin). Ovviamente tutti quanti i film di animazione dedicati alla serie più famosa del mondo, sono tutti unici e non sono stati in alcun modo trattati in nessun fumetto o versione dello stesso.

Come possiamo vedere, dunque, il materiale relativo a questa storia è davvero infinito e non finisce mai di stupire il grande pubblico. Dimostrazione di questo è proprio il fatto che a distanza di quasi venti anni Dragon Ball è ancora ampiamente apprezzato e seguito.

Vai al capitolo 2 dei Commenti / Critica










  Varie relative all'anime piu' amato di sempre  
 
  Sfere del Drago
 
 
 
 
 
 
  Draghi 1 - 2
 
 
 
 







| Policy Disclaimer | Mappa del sito | DB1 DB2 | DBZ1 Z2 Z3 Z4 | DBGT1 GT2 GT3 |
Copyright 2002-2013 Dragonball-Z.IT - Tutti i diritti Riservati