Dragonball - La storia di Dragon Ball - Capitolo 4


| Dragon Ball | Dragonball Z | Dragonball GT | Aggiungi ai Preferiti | Policy Privacy |



Torna alla home di Dragonballz
Goku nella sua versione Anime

 

Storia Dragonball - 4




4- Yamcha il ladrone

- Capitolo 4: Yamcha, il ladrone ed il suo compagno Pual!-

L'avventura riprende ancora una volta e pare che la prossima tappa sia il famigerato monte Padella, un luogo oscuro e misterioso dove abita uno terribile stregone, chiamato anche Stregone del Toro... una creatura a dir poco spaventosa che pare abbia una forza inimmaginabile. Bulma, purtroppo, non sa come proseguire oltre dal momento che la benzina nel suo motoscafo è terminata e che al momento ella non possieda nemmeno una capsula (le aveva perse tutte quante in precedenza). Olong, tra le altre cose, si dimostra immediatamente riluttante a voler seguire la ragazza e Son Goku e questo perché è un gran fifone e ha una grandissima paura di dover affrontare il tremendo Stregone del Toro. Bulma, però, testarda come non mai, dona a Olong una specie di caramella che il maialino si pappa immediatamente.

La caramella, però, si scoprirà che non altro che un Popò Bon Bon, ovvero un dolciume che, una volta ingerito, provoca a chi lo ha mangiato, una terribile diarrea nel momento stesso in cui qualcuno pronuncia la parola "popò". In parole povere, quindi, la ragazza inizia a ricattare Olong dicendogli che se non farà ciò che lei dice lei lo bombarderà con miliardi di "popò"! Olong, quindi, è praticamente costretto a seguire gli ordini di Bulma e i tre continuano il viaggio. Dal momento che Bulma era rimasta senza mezzi di locomozione chiede ad Olong di trasformarsi in una moto. Il maialino esegue subito, ma la moto non è esattamente come Bulma si aspettava. La ragazza, comunque, soprassiede a questo e si mette sopra la moto-Olong il quale, però "si affloscia", dimostrandosi totalmente incapace di poterla trasportare. La ragione è presto detta: Olong è capace di prendere le sembianze di qualsiasi cosa (essere umano, creatura o anche macchina), ma nonostante tutto questo, la sua forza non muta affatto. Il trio, quindi, è costretto a proseguire il vaiggio a piedi e in queste condizioni a dover superare un deserto a dir poco infinito. Bulma, dopo poco, è stremata, e si fa trasprtare in collo da Son Goku il quale, a differenza di Olong si dimostra incredibile forte tanto da non sentire minimamente il peso della giovane sulle spalle. Son Goku mette Bulma a riparo dal sole per farla riposare, ma a quel punto giungono due tizi che si dimostrano essere piuttosto minacciosi: trattasi, di fatti, di Yamcha e di Pual. Yamcha è un giovane piuttosto prestante dai capelli lunghi e fluenti, mentre Pual è una creatura piccola che fluttua in aria dall'aspetto di un buffo animaletto. Si scoprirà molto presto che Pual ha gli stessi identici poteri di Olong e non solo... che i due un tempo si conoscevano e che c'era una notevole rivalità tra loro! I due, di fatti, frequentavano il medesimo asilo però ad un certo punto le loro strade si erano irrimediabilmente separate dal momento che Olong era stato espulso per sempre dalla scuola per il fatto di aver rubato la biancheria intima della maestra.

Tra le altre cose, poi, Pual non era certo rimasto dispiaciuto di questo fatto dal momento che quando Ologon frequentava l'asilo non faceva altro che fargli tremendi dispetti dandogli fastidio di continuo e finendo per innervosirlo e di parecchio! Da allora, nonostante il maialino se ne fosse andato via, Pual non aveva fatto altro che covare grandissimo rancore nei suoi confronti tanto che, in quel momento Pual chiederà al suo compagno Yamcha di uccidere Olong una volta e per tutte come punizione a tutte le sue malefatte del passato. Scopriremo presto, così, che Yamcha non è altro che un ladrone del deserto e Pual è il suo fido compagno di avventure e di rappresaglie. Ovviamente Yamcha, da bravo furfante che è, chiede immediatamente i soldi e tutte le capsule in attuale possesso del gruppo di eroi. Olong, sentendosi seriamente minacciato dalla forza devastante di Yamcha il quale appare immediatamente un valente guerriero oltre che un ladro, chiede immediatamente aiuto a Son Goku il quale, di buon grado accetta la sfida. Il combattimento è molto cruento e vede subito il giovane Son Goku alle sue prime difficoltà. Il bambino, di fatti, non mangia da moltissimo tempo e con la pancia completamente vuota non è praticamente in grado di evitare e di contro attaccare tutti i colpi del pericoloso Yamcha.

Il guerriero, dalla chioma lunga e di colore nero corvino, atterra dopo una serie di attacchi, Son Goku, e lo farà con la sua tecnica speciale chiamata anche Colpo del vento e delle zanne di lupo. Per il povero Son Goku pare essere tutto quanto finito dal momento che si trova a terra praticamente K O, ma grazie alla sua straordinaria tenacia e resistenza fisica, il bambino si rialza e, facendosi il più possibile forza, si dice disposto a continuare il combattimento. Purtroppo, però, Son Goku è davvero sfinito e si regge a mala pena in piedi. Per nulla impietosito da tutto ciò, Yamcha si getta nuovamente contro Son Goku, ma questa volta il bambino riesce in qualche modo ad attaccare Yamcha il quale a sua volta, infastidito dall'insistenza del suo giovanissimo sfidante, decide di farla finita e di passare ad un massiccio contro attacco. In quel momento, però, fortuna vuole che la bella Bulma, che si era ripresa un po' dalla calura del deserto grazie anche all'ombra e al vento, si sveglia, probabilmente anche a causa delle urla di Yamcha e di Son Goku. La ragazza, piuttosto infastidita da quel frastuono improvviso che l'aveva svegliata, si alza e chiede che cosa fosse mai tutto quel baccano, mostrandosi sia a Pual che a Yamcha. Yamcha, alla vista della bella Bulma, ha una insolita reazione.


Il suo corpo intero si irrigidisce assieme a tutti i suoi mucoli ed egli non può fare altro che fuggire, dopo essere rimasto praticamente pietrificato per qualche secondo davanti a Son Goku e a Olong. Viene portato in salvo da quella imbarazzante situazione anche grazie all'aiuto provvidenziale del suo compagno Pual. Più tardi la scena cambia e si vedrà sia Pual che Yamcha in una costruzione - molto probabilmente la loro base - a discutere sull'accaduto. Pual non si capacita che un guerriero potente ed aggressivo come lui vada completamente nel pallone nel momento stesso in cui vede una donna, mentre Yamcha stesso spiega accuratamente al suo amico che la vista delle belle donne lo innervoscisce moltissimo e che non ci può praticamente fare nulla. Decisi, comunque, a mettere a segno il loro colpo, Yamcha e Pual organizzano un piano che avrebbe permesso loro di agire indisturbati senza, quindi, più alcun problema o intoppo di alcun genere.

CAPITOLI - STORIA DRAGON BALL - Prima Serie

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71

--> cap 4 - La disavventura dei due ladroni !






  Varie relative all'anime piu' amato di sempre  
 
  Sfere del Drago
 
 
 
 
 
 
  Draghi 1 - 2
 
 
 
 







| Policy Disclaimer | Mappa del sito | DB1 DB2 | DBZ1 Z2 Z3 Z4 | DBGT1 GT2 GT3 |
Copyright 2002-2013 Dragonball-Z.IT - Tutti i diritti Riservati